Pesca
La pesca si svolge vicino ai banchi e remote lagune, così come in diversi e tanti fiumi. Comincia all’alba e finisce quando si nasconde il sole.
I pescatori hanno la scelta di ritornare all’alloggio a mezzogiorno, fare uno squisito pranzo con eccelenti vini, birre e gassosse, tutto di prima qualità. Si può  dormire alcune ore e al pomeriggio ritornare a  pescare..
Si possono trovare luoghi dove non si vedono pescatori durante tante settimane. L’area ha  1.3000 Km2  circa e più di  95 lagune. I principali fiumi sono: Il Paraná, Uruguay, Santa Lucía, Corrientes, Guayquiraro, e Miriña.
La Provincia di Corrientes è circondata da grandi fiumi, come il  Paraná, l’ Uruguay e altri fiumi minori. Presenta nella sua parte centrale una pianura molto annegata coperta di lagune e “esteros”(terreni pantanosi, intransitabili, popolati di piante acquatiche). Alle rive del fiume Paraná si trova il suo capoluogo, la città di Corrientes, situata a 955 km. da Buenos Aires. Città che possiede uno stilo coloniale e a sua volta presenta grandi palazzi moderni. Le principali città della zona sono:  Corrientes (328000 abitanti.), Goya (56000 ab.), Resistencia (Santa Fe, 80000 ab.).
Il clima è subtropicale senza estagione secca, la quale da origine a un inverno con molto caldo e  gradevole. A gennaio la temperatura promedio è di 26°C a 28°C  e a luglio  è di 14°C a 16°C.
I pescatori locali di solito usano esca morta o viva, però il grande risultato lo danno i pesci vivi.
L’estagione di  pesca: Tutto l’anno, a eccezione dal 2 noviembre al 15 dicembre.
DORADO
Dorado
La specie di pesca più conosciuta è il  Dorato (Salminus Maxillosus) il quale è di alto valore per i pescatori, per il suo spirito combattente, per essere un pesce robusto, vorace e per la lotta che presenta quando si ha la possibilità di catturarlo; In luoghi per  fly cast si possono pescare tra 10 e  12 Dorados al giorno. Perderà tanti segnali come pesci catturati. Ricorda che si deve avere ben affilati gli ami. Il denominato "Tigre" , è uno dei fiumi da mettere in rilievo per i suoi colori e tonalità così tanto particolari. Anche nominato il “re” è una delle specie più anelate in Argentina, i soliti salti nel momento della sua pesca la fanno ancora più attrattiva. Forte, sagace, lottatore e mai si stanca. Stabilisce i suoi domini lungo i fiumi Paraná e i suoi affluenti (Argentina). La misura media oscilla tra i 7 e 10 kg. E la sua lunghezza  è tra 80 e 100 cm.
SURUBÍ
Surubí
Per i pescatori sportivi costituisce una delle  principali attrazioni dei nostri fiumi. L’incentivo è  lo spettacolare sviluppo che raggiunge questo pesce raggiungendo a 70 Kg. Il toro del fiume è, insieme al Dorado, il pesce che riunisce la maggioranza dei pescatori sportivi nella grande conca del Paraná. Molto aggressivo , si alimenta di altri pesci specialmente “sábalos” e “bogas” ma anche di altre specie come sono i crostacei. Abitano nei fiumi: Paraguay, Paraná, Bermejo e La Plata. Anche ci sono nei pantani e nella conca amazonica. È un pesce di corpo lungo, cilindrico e di una priva altezza, con testa grande e depresa. Il suo muso è rettangolare, bocca grande in posizione terminale, occhi piccoli laterali nella metà della testa, le barbette mascellari arrivano ai tre quarto della testa. Pinna  dorsale corta, adiposa piccola. L’anale è più corta di quella dorsale ed è più alta che lunga. Pinna caudale distaccata con lobuli uguali. Il colore del corpo è bigio chiaro, quasi bianco nel ventre. Presenta macchie scure nel corpo e nelle pinne che si allargano verso dietro fino a formarsi  in piccole sbarre,  specialmente a fianco.
PESCA CON MOSCA DI DORADO
Pesca con mosca de dorado
La Pesca con mosca nei fiumi e laghi dell’Argentina è un’esperienza che un pescatore non può dimenticare mai. I guidi  professionali, gli alloggi comodi e i paessaggi del tramonto del litorale argentino sono indimenticabili. Non  solo Lei esperimenterà la pesca  con mosca di questa regione ma anche viaggerà per la storia della gente formata dalla belleza della vita e della terra che la circonda.